“Caro sindaco, se lei avesse la nostra età come si comporterebbe in un momento come questo?”.
La domanda diretta arriva da Federico Bugli e Alessia Borgini studenti del Liceo Monti di Cesena. Il sindaco Enzo Lattuca non fa una piega. “Comprendo che il tema del distanziamento tra le persone è diverso tra le generazioni. Il momento è difficile per tutti, ancor di più per i giovani d’oggi e mi auguro che dal prossimo anno possano tornare a scuola in aula. Ai ragazzi chiedo responsabilità per le loro azioni. Il comportamento del singolo non riguarda solo la propria condizione di salute ma anche quelle degli altri. Per quello il senso di responsabilità è centrale”.

Fonte: Corriere Romagna – Edizione di Forlì e Cesena